Nuotatori in piscina

Perché scegliere il nuoto, lo sport che fa bene al corpo e alla mente

Pubblicato il Categorie Mantenersi in formaTag , , , , , ,

Non è certo una novità che il nuoto sia uno sport completo e altamente consigliato, ma scopriamo quali sono i motivi che si celano dietro questa affermazione.
Accanto ai benefici in termini di prestanza fisica, un effetto meno noto è forse quello sulla salute mentale. Come ogni sport il nuoto è una fonte di distrazione dalla routine quotidiana, aiuta a canalizzare lo stress e allontana le preoccupazioni; ciò è dovuto al rilascio di endorfine, mediatori chimici dall’effetto analgesico, euforizzante oltre che immunostimolante1.

Quali sono invece i benefici del nuoto sul nostro corpo?

Il principale, quello che contraddistingue questo sport da molti altri, è la sua capacità di farci compiere un intenso lavoro muscolare pur senza sforzi eccessivi: l’acqua esercita allo stesso tempo resistenza e sostegno, sollecitando il lavoro di tutti i gruppi muscolari in maniera armonica. I movimenti compiuti permettono inoltre ad articolazioni e legamenti di mantenersi flessibili. Per questo è ottimale per chi soffre di problemi a muscoli o articolazioni ed è alla ricerca di un’attività fisica che non gravi troppo su di essi.
Un altro effetto indiscusso è quello sulla salute cardiovascolare. Nuotare riduce la pressione arteriosa2 e migliora i profili lipidici nel sangue3, migliorando così i fattori di rischio di numerose patologie.
Si tratta di uno sport aerobico, che si svolge cioè a bassa intensità e per lunga durata: questo costringe la mobilitazione dei grassi, riserve energetiche che entrano in azione solo a seguito di attività prolungate. Sebbene possa sembrare un’attività fisica meno impegnativa di altre, promuove in realtà un dispendio energetico non indifferente e – unitamente ad uno stile di vita sano – contribuisce al mantenimento del peso. Mediamente, a seconda dello stile e della rapidità, un’ora di nuoto fa bruciare da 400 a 700 kcal4.
Molto spesso viene consigliata l’attività natatoria per correggere difetti posturali specialmente di bambini e ragazzi in crescita. Un altro grosso vantaggio è il suo essere adatto a tutte le età ed il fatto di poter essere praticato da tutta la famiglia.
Riferimenti bibliografici
1 Saxena, S., Van Ommeren, M., Tang, K. C., & Armstrong, T. P. (2005). Mental health benefits of physical activity. Journal of Mental Health, 14(5), 445-451.
2 Nualnim, N., Parkhurst, K., Dhindsa, M., Tarumi, T., Vavrek, J., & Tanaka, H. (2012). Effects of swimming training on blood pressure and vascular function in adults> 50 years of age. The American journal of cardiology, 109(7), 1005-1010.
3 Volaklis, K. A., Spassis, A. T., & Tokmakidis, S. P. (2007). Land versus water exercise in patients with coronary artery disease:
effects on body composition, blood lipids, and physical fitness. American heart journal, 154(3), 560-e1.
4 Ainsworth, B. E., Haskell, W. L., Herrmann, S. D., Meckes, N., Bassett Jr, D. R., Tudor-Locke, C., … & Leon, A. S. (2011). 2011 Compendium of Physical Activities: a second update of codes and MET values. Medicine and science in sports and exercise, 43(8), 1575-1581.