Stevia: gli abbinamenti migliori per il dolcificante di origine naturale

Avete già provato una delle ricette dolci rivisitate in chiave light che vi ho proposto? Grandi classici come la crema pasticcera o la pasta frolla possono diventare leggeri e salutari, adatti a grandi e bambini, semplicemente sostituendo lo zucchero. Al suo posto la stevia, un dolcificante di origine naturale: viene estratto dalla pianta di Stevia rebaudiana, tipica del Sud America; ha un enorme potere dolcificante, circa 300 volte maggiore rispetto allo zucchero, e sapete a quante calorie? Zero!

E i vantaggi non finiscono qui: non caria i denti come il saccarosio e non influenza la glicemia, perciò può essere consumata anche dai diabetici; inoltre, non contiene glutine. Insomma, un prodotto davvero per tutti e senza controindicazioni!

Come avrete capito se seguite Ecocentrica, la uso spesso per preparare i dolci: è molto versatile perché le sue proprietà non si alterano neanche ad alte temperature. Ma i suoi utilizzi non finiscono qui.

Ha un gusto un po’ particolare, lascia in bocca un piacevole sentore di liquerizia che può però non sposarsi con tutti i sapori; sono tanti invece gli abbinamenti perfetti e i cibi che diventano ancora più buoni: ho deciso quindi di darvi qualche consiglio per utilizzarla al meglio.

Iniziamo dai basic: a me piace moltissimo nello yogurt, che acquisto sempre senza zucchero (lo yogurt migliore ha come ingredienti solo latte e fermenti!), oppure nelle macedonie, quando i frutti troppo aciduli hanno bisogno di essere “corretti” con un pizzico di dolce. Secondo me è ottima soprattutto con gli agrumi e i frutti rossi!

Se non vi piace nel caffè, provatela in the e tisane: darà loro un tocco ancora più aromatico. Non è più stagione di bevande calde? Nessun problema, perché è perfetta anche per le bevande fredde come la classica limonata o, se volete concedervi un rimedio detox, anche con acqua, limone e zenzero.

Altre bevande gettonatissime in estate sono i centrifugati o gli estratti di frutta e verdura: il sapore della stevia si abbina bene a tutti gli ortaggi, quindi utilizzatela senza paura per tutti i vostri succhi e cocktail estivi.

Per i più golosi, sappiate che uno dei “matrimoni” ideali della stevia è con il cioccolato: se non è più stagione per la cioccolata in tazza, potete continuare ad utilizzarla ad esempio in freschi budini e milk shake. Il cappuccino a colazione è un rito? Provate a sostituire lo zucchero, soprattutto se utilizzate latte di soia o vegetale in genere.

Può rivelarsi anche un’ottima alleata in cucina: utilizzate mai un cucchiaino di zucchero per togliere l’acidità alla salsa di pomodoro? La prossima volta, provate con la stevia: io la uso spesso nelle salse perché è altamente solubile.

E a proposito di salse, sapete qual è il Paese che ha adottato il suo impiego da decenni? Il Giappone, la cui cucina è famosa anche per le salse agrodolci. Se vi piacciono, provate a utilizzare la stevia, come spesso ho fatto anch’io: è perfetta per tutte quelle a base di pomodoro oppure di cipolla, come la composta di cipolle caramellate.

Insomma, l’utilizzo della stevia non si limita solo ai dolci da forno: basta un po’ di fantasia (e un po’ di prove) per allargare il campo del suo impiego e fare del bene alla nostra salute.