Gli edulcoranti ipocalorici sono sostanze che vengono aggiunte a cibi e bevande per dolcificarli senza apportare calorie o apportandone un quantitativo estremamente ridotto. La maggior parte degli edulcoranti ipocalorici cosiddetti “intensivi” ha un potere dolcificante estremamente elevato, centinaia di volte superiore allo zucchero, e quindi basta aggiungerne una piccola quantità per ottenere l’effetto dolcificante.

Gli edulcoranti ipocalorici sono utilizzati in molti tipi di alimenti:

  • bibite
  • chewing gum
  • caramelle
  • dessert surgelati
  • yogurt
  • preparati per dessert
  • budini

Sono anche ampiamente utilizzati in ambito sanitario, principalmente per rendere più gradevoli alcuni farmaci.

Possono rivestire un ruolo importante per il raggiungimento e per il mantenimento del giusto peso, se abbinati a uno stile di vita sano e attivo. Gli edulcoranti consentono di aumentare l’appetibilità degli alimenti ipocalorici, fornendo il medesimo gusto dolce che si ha nei prodotti contenenti zucchero ma con evidente risparmio calorico. Se utilizzati con costanza per ridurre le calorie nell’ambito di una dieta bilanciata, essi possono essere un valido aiuto per perdere peso, per il mantenimento del peso stesso e per la salute dei denti.
Inoltre, gli edulcoranti ipocalorici non hanno effetti sulla glicemia e possono pertanto essere utilizzati con vantaggio anche da coloro che, come i diabetici, devo tenere sotto controllo l’assunzione di calorie e zuccheri.

Siti di riferimento per informazioni sui dolcificanti: http://www.efsa.europa.eu/it/, http://www.sweeteners.org/it/, http://www.obesityday.org/